Destination Marche

febbraio 18, 2014

Il nuovo programma operativo 2014, tracciato sulla linea della strategia di marketing inaugurata dalle Marche nel 2013, punta sul coinvolgimento del visitatore, con la realizzazione ed implementazione di migliori servizi informativi ed il sempre più intensivo ricorso ai social network. Una regione, le Marche, che nella sua denominazione al plurale racchiude in se innumerevoli soluzioni e tipologie di turismo in una sola destinazione.

«Le Marche – afferma il presidente della Regione e assessore al Turismo, Gian Mario Spacca – sono al top nelle classifiche per qualità della vita e sempre più attrattive a livello internazionale, intendono consolidare nell’immaginario del turista il buon vivere e le bellezze che rappresentano i motivi principali per cui vengono visitate. Non un’operazione di marketing turistico tradizionale, ma l’ideazione di un mix di strumenti di comunicazione alternati che possano offrire al visitatore molteplici punti di vista».

Dopo i tanti più, in controtendenza con l’andamento nazionale, registrati nel 2013 il nuovo programma operativo 2014 punterà al potenziamento del sistema informativo del turismo, scelta strategica vincente in un’era in cui la multicanalità e il web sono divenuti fondamentali per tutta la filiera turistica nazionale ed internazionale.

«Le Marche come destinazione – sottolinea Spacca – potranno competere sempre di più se riusciranno a trasmettere un’immagine complessiva di territorio dove le comunità locali, la qualità della vita, lo slow life, i criteri di sostenibilità, conoscenza e benessere diventano gli asset di riferimento per raggiungere una visione lungimirante di sviluppo turistico».

Una visione che pone il territorio al centro dell’esperienza di soggiorno sostenuta da una straordinaria offerta unica di borghi, paesaggi, riviere, contesti montani uniti alla qualità della vita e al livello di soddisfazione dei residenti. Il piano seguirà tre direttrici fondamentali:

I sei prodotti turistici della destinazione
Verrà potenziata la riconoscibilità delle Marche come destinazione attraverso l’affinamento dei profili dei prodotti turistici, frutto di analisi e valutazioni che hanno portato alla definizione di offerte ognuna delle quali presenta un tema che risponde all’idea di vacanza del turista e che rappresenta al meglio la Destinazione Marche e le sue eccellenze: Le Marche in blu ,Dolci colline e antichi borghi ,Parchi e natura attiva , Cultura, The genius of Marche, Spiritualità e meditazione, Made in Marche, Gusto a km.0 e shopping di qualità.

L’apertura dei voli di linea e charter
il 2014 sarà un anno importante per rafforzare la penetrazione in primo luogo nei mercati obiettivo quali la Russia e i mercati di area ex Unione Sovietica, la Germania, il Nord Europa, la Spagna, la Macroregione Adriatico Ionica, il Belgio, l’Olanda, la Repubblica Ceca.
Nel 2014 verranno attivati i nuovi voli diretti da Ancona a Berlino e Düsseldorf, saranno confermati i voli già operativi tra cui Londra, Stoccolma, Monaco, Bruxelles, e continueranno ad essere organizzati i trasferimenti dall’Aereoporto delle Marche verso le località di villeggiatura.

La strategia di promozione e comunicazione
La nuova campagna di comunicazione multicanale per il mercato italiano avrà come protagonista l’attore Neri Marcorè in veste televisiva, radiofonica e social. La Regione continuerà a sostenere eventi di sistema (Marche in blu, Marche arancioni in piazza, Marche Endurance Lifestyle, grandi eventi della Cultura, grandi fiere del gusto); attiverà azioni dirette al turista attraverso i social media, web marketing, destination blog, attività promozionali rivolte al consumatore e nuove app multilingue interoperabili con il sistema informativo del Turismo e della Cultura.

 

FONTE: LAGENZIADIVIAGGI.IT